ESPORTATO A BERGAMO IL LAVORO GRATUITO PER EXPO . MA RESTA SEMPRE ILLEGITTIMO

Bergamo -

L’assessorato al Turismo di Bergamo ha stipulato un contratto con il Csv, Centro servizi del volontariato, per reclutare lavoratori addetti all’accoglienza di visitatori diretti all’Expo di Milano. Dislocati in cinque Expo Point in città dovranno fornire informazioni per i sei mesi della manifestazione in turni giornalieri di 5 ore e 30 minuti con solo una copertura assicurativa. Niente stipendio. Sono le stesse condizioni di lavoro

dei 18.500 “volontari” reclutati per il sito Expo di Milano. USB di Bergamo ha denunciato tale accordo al Servizio ispettivo del lavoro di Bergamo perché ritiene che violi la legge sul volontariato e quella che vieta l’interposizione illecita di manodopera. Nonché l’evasione contributiva nei confronti dell’Inps. Ne chiede quindi l’intervento. Intervento che i singoli lavoratori interessati possono chiedere. I legali di USB sono a disposizione per dare assistenza. L’esposto è solo un primo passo di tutta una serie di iniziative che USB Bergamo intende mettere in atto nei prossimi tempi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni